Centro infanzia

child-3194977_1920

CENTRO INFANZIA

La nostra Scuola vuole EDUCARE le persone che a lei si rapportano: la famiglia, il bambino, gli adulti, specialmente se poveri di qualsiasi povertà

Il Centro Infanzia accoglie bambini in età da 12 mesi a 3 anni con la presenza di n. 2 Educatrici nel rispetto del rapporto educatore/bambino come stabilito dal Regolamento Regionale 13/2004. Tutte le attività didattico-educative e anche quelle relative all’igiene e alla sanificazione degli spazi sono svolte da personale consacrato e personale laico, dotato dei titoli previsti.

Per il servizio mensa sono presenti n. 1 Operatrice/Cuoca e n. 1 Operatrice Ausiliaria addetta allo sporzionamento del pasto. Dette Operatrici sono dotate della certificazione sanitaria e della formazione prevista dalle normative vigenti.

I DIRITTI NATURALI DI BIMBI E BIMBE

  • Diritto alla pace: ad essere liberi da ogni sentimento di rifiuto e di risentimento, da ogni aggressività e violenza;
  • Diritto all’uso delle mani: plasmare creta, legare corde, raspare legni, ecc.;
  • Diritto al silenzio: ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli. Il
    gorgogliare dell’acqua, ecc.;
  •  Diritto agli odori: a percepire gli odori, a riconoscere i profumi offerti dalla natura;
  • Diritto alle regole: a sentirsi dire dei “No, perché….”;
  • Diritto al dialogo: ad ascoltare e poter prendere la parola, ad interloquire e
    dialogare;
  • Diritto ad un buon inizio: a mangiare cibi sani fin dalla nascita, a bere acqua pulita, respirare aria pura;
  • Diritto alle sfumature: a veder sorgere il sole e il suo tramonto, ad ammirare nella notte le stelle e la luna;
  • Diritto “all’ozio” ovvero a vivere momenti di tempo non programmati dagli adulti;
  • Diritto agli abbracci: a dare e ricevere tanti abbracci in ogni momento (quando il bambino ne ha bisogno e quando è necessario per il suo benessere);
  • Diritto a sporcarsi: a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti, ecc.;
  • Diritto all’avventura: a vivere, fin da neonato, attraverso le braccia di un’altra persona, una vita piena di azioni ed esperienze

I BISOGNI DEI BAMBINI

Il Centro Infanzia “Divino Amore” intende rispondere ai bisogni fondamentali del bambino come persona in crescita:

  • Bisogni primari/fisiologici (riferiti alle dimensioni corporee);
  • Bisogno di prevedibilità e sicurezza (protezione da pericoli, malattia, violenza);
  • Bisogno di amore (di relazione, affetto, appartenenza, intimità);
  • Bisogno di stima e di autorealizzazione (stimare se stesso, accettare ed essere
    accettati),
  • Bisogno di sollecitazioni per lo sviluppo della competenza (attività,
    esplorazioni, percorsi di scoperta e di gioco, manipolazione, teatro, novità).
Depositphotos_62942633_original-min

PROGETTO EDUCATIVO

Progetto Pedagogico ed Educativo triennale 2020/2023

LA QUALITÀ DEL SERVIZIO

La qualità educativa è intesa in senso trasformativo (E.Becchi 2000), come capacità di attivare e tener vivo all’interno del servizio un costante processo di ricerca e di sviluppo. Più che con un adeguamento a standard esternamente prescritti, la qualità dei processi educativi si costruisce coltivando la capacità di analisi e riflessione sulle pratiche, stimolando il gruppo di lavoro ad interrogarsi sulle proprie azioni e facendo dei processi educativi un costante oggetto di ricerca e d’intervento migliorativo.

Difatti il concetto di qualità ha un carattere dinamico che periodicamente va rivisto e ridiscusso sulla base degli apporti di tutti i soggetti coinvolti. Tra questi in particolare le famiglie che forniscono importanti riscontri per quanto riguarda le modalità di erogazione del servizio; per misurare la qualità occorre fare riferimento anche ai diversi aspetti: la qualità attesa (l’analisi dei bisogni), la qualità progettata, la qualità percepita.

REGOLAMENTO